2015 SE NE VA ….in arrivo il 2016!

Il gioco è molto semplice…buttiamo e mandiamo a quel paese il brutto del 2015…cavolo ce n’è tanto però!!!!

 

008

 

 

e allora iniziamo con quel 14 aprile del 2015...con quel licenziamento senza preavviso dopo aver letto il tg…alle 19.00 di sera…licenziata con effetto immediato per esubero del personale…perchè “me dispiase…ma non ghe sè più schei…”…queste le parole con cui sono stata liquidata dopo 15 anni di contratto a tempo indeterminato per Telechiara, dopo anni di onorata carriera, di telegiornali,. di trasmissioni, di dirette…

insomma una bella botta…e una fetta di vita che se ne è andata…che mi stava stretta ma che comunque mi teneva legata, era anche una delle sicurezze della mia vita e che con fatica avrei lasciato andare con un bambino e un mutuo sulle spalle..

lascio andare oltre alla cose belle la falsità dietro alcune persone e la cattiveria di altre che lascio andare anche se mi hanno fatto del male…

ricordo con gioia le trasmissioni inventate di slancio come Mamma o Gollum, le dirette per la morte di Giovanni Paolo II, gli speciali sui giovani…

Dico grazie a Telechiara per avermi fatto diventare una giornalista, avermi accompagnato fino a Roma all’esame di stato e a vincere numerosi premi giornalistici.

 

Butto del 2015 le litigate, i pianti, le sconfitte, la mia fine estate 2015…il malessere mio e di Lorenzo, i sogni infranti, il sentirmi sbagliata…per fortuna ci sono uscita ancora una volta rimboccandomi le maniche e ripartendo …20150815_170038

 

butto anche un’esperienza di lavoro comunitario…che avevo scelto io stessa di fare, avevo convinto le altre persone…per poi accorgermi strada facendo che non era una squadra…che si guardava più a cosa non facevano le altre persone che non a valorizzare l’esistente…e ancora una volta bella sconfitta personale…bella botta…soprattutto per la delusione e amicizie che si sfilacciano….e allora vista la porta lavorativa di telechiara chiusa in faccia…perchè non ricominciare da capo del tutto?

ed eccomi con partita iva, libera professionista sul campo …a mettermi in gioco in prima persona.

 

12063552_10207437846922566_7959917824150819302_n

Questa volta se sbaglio è solo colpa mia…se ho dei difetti anche lavorativamente parlando devio cercare di sistemarli da sola…. e allora magari non sarò ordinata, magari a volte metto tanta carne al fuoco ma mi sono destreggiata e ho cercato di giocare sui miei talenti e la mia capacità di relazione…e qualche piccola soddisfazione me la sono tolta anche se la strada da fare è ancora molta e impervia…

del 2015 butto anche il dimagrimento a volte esagerato in cui cadevo…quando stavo male…

chiedo scusa in questo 2015  anche alle persone a cui magari ho fatto male con le mie indecisioni, con i miei modi a volte incomprensibili per alcuni visto che a volte sono difficile da capire…

Salvo invece alcune cose…

12009790_10207401536854837_3990759131920796341_n

in primo luogo alcune persone…Mara prima di tutto, la mia amica, la mia confidente, la persona che più mi ha sopportato nelle mie lune, pianti, pazzie, nel bene e nel male, parlandomi sempre con sincerità e cazziandomi pure…

una persona che rimarrà sempre nel mio cuore e che spero di avere sempre vicino…e  a cui auguro un 2016 strepitoso..

20151015_111855

Assieme a Mara voglio ringraziare anche gli amici di Admo, una grande famiglia a cui sono vicina e che voglio aiutare a diventare grande ancora di più!

 

 

 

Simone, il mio valoroso compagno di lavoro…ritrovato…dopo 15 anni di Telechiara ora condividiamo gioie, dolori e fatica del lavoro da autonomi…ma mi sopporta anche lui, è sempre calmo, c’è sempre. Per fortuna del passato si raccolgono i frutti anche!

Non posso non citare anche il mio amico Lorenzo che burbero sarà pure ma con il cuore tenero…e che mi ha aiutato anche nelle difficoltà!

 

20150714_184523

E ancora le conferme, i ritorni, i nuovi amici…ch20150806_205215e ci sono stati nel mio 2015.. COMUNICAZIONE E’ DONNA..Romina e Laura ottime amiche e colleghe con cui spero di continuare a lavorare..i miei amici di sempre una conferma della mia vita, Chiara, Marcello e Stefano

 

le mamme amiche con cui condividere anche i bambini…Roberta e Stefania…  la Pucci e la Marzia, due amiche nuove e che spero di vedere e frequentare anche nel 2016… la mitica Elenella che spero torni presto a Padova…e che quando 20150624_202936torna non posso non vedere!2015-08-10-13-47-37-755


Valentina
che quando c’è bisogno è sempre in prima linea, Domenico e Sandra, due presenze storiche che entrambe ci sono state in questo 2015 con forza.
20150825_185858 e ancora Cinzia forza della natura e gli amici a bordo campo del rugby, presenza costante e infangata, Manuel il tutto fare sempre pronto ad aiutare e a lavorare per i bambini

 

zie

 

Le zie della palestra e il mio trainer Michele Mike che mi fa morire …anche dal ridere…assieme al mio allenatore con la A maiuscola che mi sistema la salute ormai da quarantenne Maurizio 

mia cugina Chicca …che ci ha regalato una gioia grandissima…con la nascita di Giovanni, il piccolo Buddha!20151009_194400

 

Un grazie anche alle 20 for leg che mi hanno fatto uscire, travestire da principessa e vivere in un mondo diverso!!!

20150905_005840

 

 

 

 

 

Del 2015 salvo  accendo anche le passeggiate, dalla notturna il 2 gennaio sul Monte Grappa a quelle fatte per rigenerarmi con Lorenzo…

20150829_105723

il mitico Casper…. l’inizio del lavoro con La7..

 e tutte le novità che sono arrivate e arriveranno…sperando che rimangano nel cuore e mi regalino qualcosa di bello…la serenità prima di tutto, che mi facciano essere me stessa, che mi lascino spiccare il volo e anchesognare un po’ che a me piace molto…e fa parte della mia vita…

ecco questo è quello che spero per questo 2016.

Grazie anche a chi non ho citato in questo scritto e che ha fatto parte della mia vita in questo mio 2015, nel bene e nel male, perchè mi hanno comunque fatto crescere.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’ULTIMA DEI ROMANTICI ( SPERIAMO DI NO) O DEI SOGNATORI

24042_1377095385638_1732267_n

Lo so, ho questo carattere strano, a volte mi sembra che il mondo sia fatto di bruti ( non brutti, non è un errore di ortografia) e di cattivi e che siano loro a girare le sorti di tutto.

Nello stesso tempo avrei voglia che arrivasse il classico super eroe o eroina a sistemare tutto e riportare la pace e la tranquillità…con gli anni però nonostante ogni tanto ci speri ancora ho capito che magari facendo tutti qualcosa possiamo almeno cercare di cambiare le cose…anche se i cattivi sembrano farcela sempre e predominare.

In questi giorni ho assistito a molte cattiverie e ingiustizie che oltre a farmi male ( sempre per questo cavolo di carattere che ho, cancro sono…mica altro…)mi fanno riflettere.

E mi chiedo…ma è possibile che non si possa fare un minimo sforzo per non farsi male?

Ci sono effettivamente tanti problemi economici in molti casi alcuni licenziamenti sono necessari…ma non si potrebbe prendere la persona in oggetto e magari parlarci da uomini qualche tempo prima e spiegare le motivazioni che poi magari portano allo stesso risultato, in modo che la persona si prepari, capisca e riesca magari in cuor suo ad accettare e a farsene una ragione, magari cercando altro con calma dopo la batosta?

Perché deve ritrovarsi dalla mattina alla sera a casa non per demerito ma per problemi economici di questo cavolo di società? Non sto neanche ad addentrarmi sulle leggi, sul sistema, sulla politica perché non ne verrei fuori e comunque quella che sto facendo è una riflessione di cuore, di persone. Ci vorrebbe così poco davvero per non far male ad una persona, a volte anche una parola detta con sincerità, un mezzo sorriso, una pacca sulla spalla.

10400104_1093557017356_1986_n

Ricordo tanti anni fa, nella mia prima tv che il mio direttore burbero signore che urlava sempre…mi aveva detto…micaela so che ti sto facendo lavorare tanto e troppo senza pagarti quello che ti spetta ma vedrai che verrai ricompensata…6 mesi dopo la televisione ha chiuso e ci hanno lasciato tutti a casa dalla mattina alla sera,…ricordo che nel pieno dei miei 20 anni sono andata lì dal direttore e gli ho detto…grazie…bella ricompensa..ricordo quello che mi avevi detto…però quella volta e lo sapevo non era colpa sua..i capi avevano deciso di chiudere. A lui spettava il compito ingrato di liquidare le persone, cosa che ha fatto con dignità e fermezza vista la sua funzione.

Ricordo però di aver visto dietro i suoi occhi il rammarico di quello che stava facendo ma non poteva fare altrimenti. Quella stessa persona però, tanto burbera ed urlante che era, un anno dopo mi ha chiamato al telefono e con poche parole, con lo stesso modo burbero mi ha detto che mi aveva fissato un incontro con un direttore di una tv, quella per la quale oggi lavoro da 15 anni, perchè stavano cercando una giornalista  per sostituire una persona… come è andata la storia ora lo so,.. e in quel momento ho avuto la riprova che quella persona non mi aveva preso in giro e che quelle parole che mi aveva detto erano vere…appena ha potuto mi ha aiutato…nonostante abbia dovuto a suo tempo licenziarmi.

Ecco penso che a volte basti veramente poco e veramente poca umanità per rendere le cose più semplici e più belle. E così penso valga anche per i rapporti umani che spesso sono costellati di falsità, di giri di parole…a volte basta guardarsi, basta un sorriso, una parola, anche dirsi…guarda così non va, questo non mi piace, non ho voglia, oppure nel caso di un rapporto di coppia o simile..dirsi subito cosa si vuole…una storia seria, un passatempo, un’amicizia…e si renderebbero le cose più semplici,,..non si starebbe a scervellarsi o a pensare male o bene, non ci si illuderebbe…certo ci vuole sempre un po’ di gioco, un po’ di suspance ma non tanto da rovinare un rapporto che può diventare di qualsiasi tipo.

A volte basta veramente poco e ce lo dimentichiamo. Lo dico anche a me.

1936245_1199391023140_2392237_n