SEMPLICITA’

alessio-0121A volte la semplicità e l’immediatezza dei bambini e delle persone vere fa pensare, fa breccia nel cuore di chi magari ha qualcosa che non quadra del tutto. E così è successo ieri sera durante una cena con amiche e colleghe…una cena sui generis…una cena in cui si è parlato di lavoro, di rapporti uomo donna, di amicizia e di futuro. Nessuna di noi era in splendida forma psicologica ma tutte forse abbiamo una speranza e la voglia che le cose possano e debbano cambiare…4 donne, 4 storie diverse, 4 donne senza uomo attualmente per diversi e complicati motivi…  e per non parlare delle altre parlo di me, della breccia che mi è stata fatta ..una semplice e stupida domanda…così banale mi ha fatto ripensare alla mia vita, a quello che dovrebbe essere un rapporto di coppia, la voglia di stare assieme, di dormire assieme, di condividere le piccole e grandi cose, la vicinanza. Tutte cose forse scontate che così scontate però non sono. Eppure avevo scordato queste cose e aveva prevalso in questo periodo la razionalità, dimenticando la componente emozione, passione che chissà dove sono andate. Il mio amico Marci dice che è giusto che forse in questo momento prevalga la razionalità perché ti fa vedere le cose da un’altra prospettiva…e infatti questa notte sono tornata a fare mille sogni. Nei quali gridavo in faccia la rabbia che ho repressa dentro di me…non so se sia giusto, non so se questo mi porterà a far esplodere la primavera dentro di me ma sicuramente quella semplicità mi ha riportato alla semplicità delle cose che spesso non è così “semplice”.