ricordi e sorrisi

 

 

Oggi dopo circa 13 anni ho risentito al telefono un amico…ex morosetto di quando avevo 16 anni…pazzesco…è stato divertente, perché addirittura ci siamo parlati come se 13 anni non fossero passati e fossimo ancora lì come due ragazzini…a raccontarti di cosa è successo in questi 13 anni come se fossimo andati in vacanza e ci dovessimo raccontare!!!!

In ogni caso è stata una ventata di allegria che ci stava bene in questo momento!!!

Annunci

ferragosto

E’ passato ferragosto….e mi censuro da sola perchè avevo scritto le mie riflessioni su un ferragosto da dimenticare..ma meglio che rimangano per me.

In ogni caso una volta nella vita bisogna passare un ferragosto da schifo…adesso spero di aver visto il peggio e di andare solo in meglio…

per un po’ di giorni lascio il web perchè parto..e vado..con un po’ di tristezza addosso e con uno spirito diverso rispetto a quella

miky...seria

miky...seria

con il quale avrei voluto partire..eppure è così…quindi parto e non so bene dove andrò ( in senso metaforico).

senza contare che sarà la prima settimana della mia vita senza lorenzo e questo mi spaventa un po’…sentirò un sacco la sua mancanza perchè lui mi riempie la vita…e alla fine io sono una mamma.

 

e un bel vaffanculo finale agli uomini ci sta bene.

leggete “la zona cieca” di Chiara Gamberale…è finalista al campiello ma a me è piaciuto moltissimo…parla della distanza e delle incomprensioni che ci sono tra uomini e donne…e difficile non ritrovarsi in uno dei due personaggi!

e anche il mitico Hornby con “Tutto per una ragazza“…che è un libro geniale con un sacco di tuffi nel futuro e di ritorni al presente…scritto con ironia! Continua a leggere

AMICI….

AMICIZIE

 

Forse non l’ho ancora capito cosa significa amicizia…o forse tutti siamo troppo impegnati per  aver tempo per un amico, anche solo per fare due chiacchiere

In più occasioni e in questo periodo comincia a stancarmi alcune persone che tanto sembravano amiche si sono volatilizzate, diciamo che non c’erano quando avevo bisogno di loro e nonostante io abbia fatto presente questa assenza avevano sempre la scusa buona per non esserci state-

Però dopo un po’ di esperienze fatte e provate sulla mia pelle, ritengo che non è vero che non sia ha tempo per parlare con un amico, per andarlo a trovare…sono tutte balle, anche se magari abbiamo tante cose da fare se si ha voglia di fare una cosa la si fa punto e basta.

Magari sacrificando qualcosa, anche un po’ di relax, ma è una questione di volontà-

E allora oltre che essere una protesta contro chi continua a dire “sono incasinato, vorrei venirti a trovare ma non ce la faccio” ( e che con questa scusa non mi vede da febbraio e manco sa adesso dove abito), la mia vuole essere anche una lancia spezzata nei confronti delle persone che magari non sono mai state amiche per la pelle, o comunque non eravamo così intimi…e che invece ci sono state in tanti momenti, anche di difficoltà…per aiutarmi nel trasloco, con una telefonata o un sms, o anche solo per andare fuori a fare una risata assieme.

A loro va un grazie…e spero di riuscire ad essere anche io come loro nei confronti dei miei amici, quelli più vicini e quelli più “lontani”.

 

Riflessioni da Asiago…dove sono a rilassarmi un po’con lorenzino al seguito!

MIKY, SARA, ANNA E GIULIA ALLA FESTA DEL MIO COMPLEANNO!

MIKY, SARA, ANNA E GIULIA ALLA FESTA DEL MIO COMPLEANNO!

 

 

 

 

alla ricerca…e speriamo che la ruota giri!

mattinata difficile…sarà per la serata passata a cercare un mazzo di chiavi, le mie chiavi di casa…che lorenzo ha ben pensato di nascondere…senza ricordarsi ovviamente dove…e così doveva essere una serata a chiacchierare con il mio amico Marci e invece l’abbiamo passata a rivoltare la casa…senza risultato..per poi a mezzanotte e mezza quando sono rimasta da sola riuscire a trovarle per puro caso sotto una porta…

nel  mentre però ho pensato e analizzato varie cose:

  • cercare di trovare un modo per far parlare un bambino di 2 anni e mezzo
  • istinto alla “franzoni”
  • autoflagellazione ( tipo forse le ho messe da qualche parte io e non me ne sono accorta..sono sempre la solita sbadata, devi avere più testa miky
  • non c’è una copia delle chiavi del garage da nessuna parte e ovviamente quella di ieri era una delle poche sere in cui avevo parcheggiato l’auto in garage…e quindi ero bloccata
  • ovviamente il mazzo di chiavi copia di casa che aveva mia mamma..erano ad asiago da mia mamma e comunque non avevano le chiavi del garage
  • il giorno dopo sarebbe stato l’ultimo giorno di lavoro prima delle ferie e non avevo una macchina e avevo tutto da organizzare
  • sono stanca
  • perchè capitano tutte a me in questo periodo, cosa ho fatto di male…

insomma questi ed altri pensieri mi affollavano la mente tanto che sono andata a letto alle 2 di notte dopo aver cercato di rilassarmi con un bel libro ( Paola mastracola – Una barca nel bosco)

Il giorno dopo la stanchezza di fa sentire, il nervoso sullo stomaco, una lacrimuccia l’avrei anche spesa questa mattina più che altro per lo stress che ho addosso..e invece sono a lavorare e ad aspettare che finisca questa giornata

la mia idea di mettermi a dieta è stata posticipata alla settimana prossima e si va avanti…

mikyblog

miky e lorenzo..con i sosia!

miky e lorenzo..con i sosia!

UNA DOVEROSA SPECIFICA INIZIALE…MIKYLOVE PERCHE’?

PERCHE’ FIN DA QUANDO ERO PICCOLA AVEVO LA MANIA DI METTERE ACANTO AL NOME UN CUORE…QUINDI SCRIVEVO MIKY CUORE…FORSE PERCHE’ HO SEMPRE DATO MOLTA IMPORTANZA AI SENTIMENTI, CHE VIVO SEMPRE AL 100%, NEL BENE E NEL MALE..E QUINDI ECCO SPIEGATO IL MIKYLOVE…

 

 

eccomi nel blog…avventura che non conosco e che in molti mi hanno suggerito di fare..

in realtà una prima versione c’era ma “qualcuno” ben pensante e per così dire “specializzato” in informatica è riuscito a cancellare tutto quel poco ma prezioso lavoro che avevo fatto e pur pubblicato…

e così mi trovo a dover rifare tutto da capo…come si sa però paganini non ripete e quindi non riuscirò a dire e scrivere le stesse cose di prima…

quello di prima era un piccolo ingresso nel mondo del blog dove non so cosa porterò di me…sicuramente le luci e le ombre di una vita normale, di una donna di 33 anni, separata, che vive da sola con il proprio bimbo di 2 anni e mezzo e che sta cercando di ricominciare una vita da capo, dopo un anno molto difficile e che mi ha provato da una parte, e cresciuta dall’altra.

E così il mio blog inizia da qui, da questa rinascita, da un tentativo di essere felice, pur sapendo che sono molte le avversità e molti anche gli errori che continuerò a fare… ma con la speranza di arrivare tra qualche anno a dirmi “miky tutto sommato non sei male…”

e così procede anche quest’estate, un’estate un po’ strana, decisamente migliore di quella dello scorso anno ( che sembrana non dover passare mai, una specie di incubo…), un’estate senza troppi programmi, in cui cerco di vivere alla giornata ( anche se è una cosa che non mi piace molto).

Un’estate iniziata con una settimana di vacanze a Isola Verde con i miei e il piccolo lorenzo…andata bene nonostante tre giorni di pioggia e freddo…

con la separazione avvenuta il 17 giugno scorso

con una tre giorni a Porto santa Margherita con silvia e l’esperimento di 5 persone di cui 3 bambini sotto i 5 anni…andati molto bene

qualche giro al mare e in montagna nel fine settimana…

un ginocchio mezzo distrutto con legamenti crociati anteriori mezzi rotti e quindi terapie ogni giorno da fare…

qualche chiletto preso nel frattempo…ma adesso mi metto a dieta!

qualche piccola ansia passeggera… in estate come sempre riesco ad ammalarmi visto che non lo faccio durante l’anno…succede ormai ogni anno!

E in prospettiva qualche giorno in montagna ad asiago con i miei e Lorenzo…una mini viaggio la settimana dopo da organizzare…

e qualche appuntamento a settembre da non perdere come il concerto di jovanotti all’arena di verona, il moto pellegrinaggio ad aquileia con il mitico don romeo, la cena di Gala dei giovani industriali di Padova a palazzo della ragione… e speriamo qualche buona novità che arriva dal lavoro dove saranno giorni di cambiamento…

perchè settembre spero sia un mese di programmi, di aspettative, di piccoli sogni che poi si concretizzano durante l’anno…questo rappresenta per me il mese di settembre…

per il resto vediamo come va…!